mercoledì , 13 dicembre 2017
Home » news » UE, nuove regole su concorrenza vino

UE, nuove regole su concorrenza vino

Sarà possibile indicare i volumi di produzione e i prezzi d’immissione sul mercato. Ecco le nuove regole presenti nella normativa Omnibus

Dal 1° gennaio 2018 sarà possibilità definire, all’interno dell’Unione europea, i volumi di produzione di vino, ma anche i prezzi d’immissione sul mercato dei prodotti. Sarà inoltre possibile intensificare lo scambio di informazioni all’interno delle organizzazioni e associazione dei produttori vitivinicoli.

È questa la rivoluzione sul fronte della concorrenza, ottenuta grazie al contributo decisivo del Parlamento europeo, mediante l’approvazione della normativa Omnibus, in cui é presente una mini-riforma della Politica agricola comune. Questi nuovi scenari sono stati analizzati dai grandi produttori di vini italiani e francesi nella prima assemblea congiunta tra Federdoc, presente il presidente Riccardo Ricci Curbastro e la Confederazione nazionale delle indicazioni d’origine francesi, la Cnaoc, guidata da Bernard Farges, che si è riunita a Bruxelles

L’obiettivo è quello di consolidare la lunga collaborazione italo-francese nella filiera, portando avanti insieme le future sfide per i vini di qualità.Tra gli oratori dell’assemblea, Paolo De Castro, primo vice presidente della Commissione agricoltura, ha sollecitato il settore a presentare entro marzo 2018 delle idee unitarie in vista della futura normativa sull’etichetta dei vini. La posizione è quella di mettere poche ma chiare indicazioni sull’etichetta, per evitare la confusione nel consumatore.

Check Also

“US Landscapes 2017”

Il nuovo report di Wine Intelligence che analizza le abitudini di consumo del mercato statunitense …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *