giovedì , 23 novembre 2017
Home » Primopiano » TECNOVICT pone massima attenzione all’ambiente, con la sua spollonatrice chimica a irrorazione sui soli polloni

TECNOVICT pone massima attenzione all’ambiente, con la sua spollonatrice chimica a irrorazione sui soli polloni

La Tecnovict di Pianello Val Tidone è la prima azienda italiana ad aver proposto, nel 2003, la spollonatura chimica della vite.

Oggi presenta un esclusivo brevetto, per riaffermare la sua sensibilità, nonché massima attenzione, verso l’ambiente: un sistema di irrorazione controllata sul solo ceppo della vite, che consente un risparmio del prodotto chimico di una quantità variabile dal 70% all’80%.

Il processo meccanizzato rappresenta una soluzione alternativa al recupero del prodotto quando è distribuito in maniera continua, e prevede la possibilità di erogare il liquido spollonante solo sul ceppo e conseguentemente sui polloni, mediante un sistema di sensori meccanici ed elettronici.

Il tempo di apertura del flusso della soluzione disseccante è facilmente regolabile da parte dell’operatore in funzione della velocità di avanzamento della trattrice, consentendo di ottimizzare sia l’efficacia del trattamento che il risparmio economico.

Un’innovazione molto sensibile al tema della compatibilità ambientale delle culture, una macchina spollonatrice chimica progettata con precise caratteristiche di controllo della deriva e del contenimento della dispersione dei prodotti chimici.

Il montaggio di questo dispositivo sarà possibile anche sulle macchine già in esercizio ed il suo costo permetterà notevoli vantaggi economici già a partire da cinque ettari di superficie trattata annualmente.

Per informazioni:

Spezia S.r.l. – Viale Castagnetti, 7 – 29010 Pianello Val Tidone (PC) – Tel 0523/998815 – fax 0529/998777 www.agriprecisione.itwww.tecnovict.com – e-mail posta@tecnovict.com

Check Also

vinitaly gdo biologico

Biologico, arriva il regolamento UE

Le nuove regole riguarderanno i controlli e le importazioni. In arrivo anche la certificazione di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *