mercoledì , 13 dicembre 2017
Home » news » Il Regolamento Omnibus in vigore dal 1° gennaio 2018

Il Regolamento Omnibus in vigore dal 1° gennaio 2018

Il pacchetto contempla importanti riforme per la Pac e nuovi regole per il comparto vinicolo, sempre più strategico nel mercato comune europeo

Come già accennato ieri, dal 1° gennaio 2018 entrerà in vigore il pacchetto agricolo del Regolamento Omnibus, che, di fatto, si tratto di una revisione delle norme della Pac 2014-2020, con importanti novità anche per il comporto vitivinicolo, sempre più importante nel mercato comunitario.

Sotto i riflettori, il pacchetto di revisione dell’Ocm unica, dove risultano di rilievo almeno due provvedimenti: il ruolo delle Organizzazioni di Produttori che viene rafforzato per tutti i settori, in particolare riguardo la contrattazione, la possibilità di pianificare l’offerta e l’esenzione da talune regole della concorrenza. Inoltre il modello di contratto value sharing, che prevede una condivisione del valore su tutta la filiera, fino ad oggi previsto solo per il settore dello zucchero.

Un elemento quest’ultimo, che alla luce delle recenti crisi economico-finanziarie, rappresenta un modello nuovo, decisamente adattabile al mondo agricolo in generale e al comparto vitivinicolo in particolare. Nessun’azienda è un’entità a sé stante. Il successo di tutte le imprese è influenzato dai servizi e dalle infrastrutture che le circondano; la produttività e l’innovazione vengono fortemente influenzate dal territorio.

Infine viene contemplata anche la possibilità di porre dei limiti, massimi e minimi, alle domande di autorizzazione di nuovi impianti e una maggiore flessibilità in relazione all’aumento del titolo alcoolimetrico dei vini (fino a +0,5%) in caso di annate con clima sfavorevole.

Check Also

“US Landscapes 2017”

Il nuovo report di Wine Intelligence che analizza le abitudini di consumo del mercato statunitense …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *