sabato , 23 settembre 2017
Home » Marketing » Engagement nella comunicazione del vino: qual è il ruolo del Content?

Engagement nella comunicazione del vino: qual è il ruolo del Content?

Informare, raccontare, descrivere, tutto con lo scopo di coinvolgere e ingaggiare. Ma è il Content a giocare un ruolo chiave.

engagement nel vinoE’ una di quelle parole nate con il boom della digital communication 2.0, ormai frequentemente utilizzata per identificare uno dei principali obiettivi ricercati nelle strategie di marketing. Engagement sta per coinvolgere, ingaggiare, incentivare l’interlocutore a essere parte attiva nella comunicazione aziendale. Si tratta di un fattore che trova facili consensi, perché è uno di quei parametri facilmente misurabili, una di quelle voci che aiutano a dare un giudizio positivo o negativo alla tua wine communication. Tutti aspirano al successo in termini di engagement, ma chi puo dire di raggiungerlo? Cosa aiuta a ottenere buoni livelli di engagement?

La soluzione determinante è insita nel Content: elaborare contenuti di qualità aiuta ilCio-che-conta-e-il-contenuto-content-optimization lettore ad accordare la sua preferenza. Interessanti, inediti e creativi, contenuti capaci di fondere emozione e informazione, parole e frasi con la capacità di incuriosire il cliente e di invogliarlo a saperne di più, a dialogare continuamente e proficuamente con la cantina. Lavorare sui contenuti e sicuramente il principale strumento per ambire ad appaganti livelli di engagement. Tutto ciò, sembra essere oggi molto chiaro ai produttori di vino, sempre più impegnati nel rispondere all’esigenza di informazione e di partecipazione richiesta dal proprio target.

Ecco quindi che, in questa direzione, si infittiscono le strategie di comunicazione delle aziende del vino e cambia il modus pensandi: non basta solo decantare la qualità nel bicchiere ma è essenziale narrare come nasce e da dove arriva quel bicchiere, diventando cosi editori di se stessi. Oggi, grazie all’information technology, i mezzi per descrivere i propri vini e la propria cantina abbondano. Il blog, per esempio, è uno di quelli e risulta essere molto utile per fare engagement. Una cantina può raccontarsi in molteplici stili diversi, ognuno dei quali pero’ non deve discostarsi da quei valori trasmessi nelle proprie etichette. Al suo nome, per esempio, deve corrispondere una precisa immagine e un’espressione coerente in ogni sua manifestazione.

Wine_cellarIl Content di qualità quindi, è rappresentato da un messaggio in cui il fattore commerciale viene proposto solo indirettamente e sintetizzato attraverso linguaggi facili e attraenti. Ciò che piace leggere al lettore, aspetto che lo porta a seguire la tua comunicazione, sono gli infiniti dettagli legati alla tua cantina e al tuo vino. Descivere, per esempio, le strade percorse per arrivare al prodotto finito, chiedersi chi e cosa ruota intorno ai vigneti o ai luoghi di produzione. Il vino, seppur di qualità, non basta per convincere il tuo target, ma unendo a esso un racconto, una storia, un contenuto da condividere, risulterà essere tutto più facile.

Check Also

Firmato decreto interministeriale per l’integrazione dei programmi sulla sostenibilità vino

L’obiettivo è quello di arrivare ad uno standard che valuti la qualità e la sostenibilità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *